lunedì 8 settembre 2008

ATTENZIONE AI RISTORANTI ROADHOUSE GRILL !!

Reggio Emilia e a ROZZANO (MI), sono stati inaugurati due nuovi ristoranti ROADHOUSE GRILL, che fanno parte del Gruppo Cremonini. Vi ricordo che il gruppo Cremonini, come testimoniato da inchieste di REPORT (Rai 3)e come sostenuto anche da Beppe Grillo, è un'azienda che nel corso degli anni si è distinta per una serie di azioni illegali a anche criminali. Per citarne alcune: - vendere carne di bovini di oltre 17 anni come carne di bovini inferiore ai 24 mesi di età (tale carne è finita negli omogeneizzati per bambini!)- vendere svariate tonnellate di carne in scatola AVARIATA a Paesi poveri (guadagnando su incentivi europei per tali esportazioni), tra cui la Russia dove Report ha raccontato della morte di un 12enne dovuta al consumo di tale carne contenente botulino) e Cuba. Per la morte in Russia un intermediario della Cremonini ha pagato 150.000 euro per evitare una denuncia e il blocco delle importazioni in Russia. Al momento dell'indagine fatta da Report, la carne che il governo cubano ha respinto dopo alcune analisi (che confermavano le pessime condizioni di diversi lotti di carne) era stata imbarcata su una nave, ma non per riportarla in italia per la distruzione. La nave era destinata all'Angola. La carne avariata verrà distrutta o venduta agli angolani??? Per questo motivo vi invito a non recarvi nei ristoranti ROADHOUSE GRILL , a divulgare questo link, a boicottare anche le altre aziende del gruppo Cremonini: autogrill MOTO carne MONTANA bar e ristoranti CHEF EXPRESS (treni e aeroporti) salumi IBISE' carni INALCA supermercati MARR (diffusi soprattutto in Romagna e Marche)

1 commento:

Luca ha detto...

Nelle ultime settimane questo testo, dopo essere stato già diffuso in passato, ha ripreso a circolare in Internet, anche sotto forma di spamming, invitando al boicottaggio dei prodotti del Gruppo Cremonini utilizzando espressioni apertamente diffamatorie ed altamente lesive della immagine dell’Azienda.

Il contenuto trae pretesto da una puntata della trasmissione Report, andata in onda su Rai Tre nel 2005 i cui contenuti sono stati oggetto di indagini da parte delle Procure della Repubblica di Roma e di Rieti. Entrambi i procedimenti si sono conclusi con due rispettivi decreti di archiviazione che hanno evidenziato l’infondatezza delle notizie diffuse e, contestualmente, la correttezza della condotta del Gruppo.

Poiché, nonostante ciò, l’attività di denigrazione è proseguita anche attraverso l’apertura di alcuni forum su Internet, il Gruppo Cremonini ha posto in essere varie azioni legali per tutelare l’immagine e la reputazione della società tra cui una denuncia/querela alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti per tutti i reati ravvisabili e compiuti a mezzo Internet.

Il Gruppo Cremonini continuerà a presentare denuncia per diffamazione e richiesta di risarcimento dei possibili danni economici subiti contro tutti coloro, identificabili direttamente dal testo dei messaggi o attraverso gli strumenti di indagine delle Autorità inquirenti, che continueranno a perpetrare questo tipo di diffamazione gratuita e destituita di fondamento.

Con la certezza di aver contribuito a rafforzare ulteriormente il rapporto di fiducia che da sempre ci lega ai nostri numerosi clienti, partners e fornitori, rimaniamo a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.

Luca Macario
Ufficio Comunicazione e Stampa


Castelvetro di Modena, 7 ottobre 2008

Contact:
Numero verde 800 21 13 15
info@cremonini.com